Flavio Ronzoni


Vai ai contenuti

Achille Ratti

La mia bibliografia

Storia

ACHILLE RATTI Il prete alpinista che diventò papa
Bellavite Editore (pagine 256, Euro 25,00), si avvale di una prefazione di Mons. Alberto Maria Careggio, vescovo di Ventimiglia-Sanremo (a suo tempo organizzatore delle vacanze in montagna di Papa Wojtila) e delle presentazioni del Presidente Nazionale del CAI, prof. Annibale Salsa, e del Presidente della Sezione del CAI di Milano, prof. Carlo Lucioni.

Domenico Flavio Ronzoni ricostruisce nel volume ACHILLE RATTI IL PRETE ALPINISTA CHE DIVENTO’ PAPA la grande passione per l'alpinismo del sacerdote don Achille Ratti, che nel 1922 fu eletto papa col nome di Pio XI e che per tutti era il "Papa alpinista", molto prima, e con maggior merito, che tale appellativo venisse attribuito a Giovanni Paolo II.
Durante le estati tra la fine dell’800 e l’inizio del “secolo breve”, don Achille Ratti, quasi sempre in compagnia di un altro sacerdote brianzolo, don Luigi Grasselli, nativo di Arosio, affrontarono impegnative ascensioni sulle cime delle Alpi e lunghi trekking nelle valli tra il Piemonte e la Valle d’Aosta. Questo libro indaga le ragioni e lo sviluppo di questa passione, collegandola all’evoluzione della società e dell’alpinismo dell’epoca e tessendo un legame, più solido di quanto non si creda, con un altro grande Papa, che, in tempi a noi più vicini, amò altrettanto intensamente le montagne e le suggestioni che da esse provengono: Giovanni Paolo II.
Nella seconda parte del libro vengono riproposte le relazioni sulle proprie ascensioni che don Achille Ratti scrisse per la Rivista del Club Alpino Italiano e che la sezione di Milano del CAI pubblicò in volume nel 1923.


Torna ai contenuti | Torna al menu