Flavio Ronzoni


Vai ai contenuti

Arcore le ville di delizia

La mia bibliografia

Storia

Arcore: le ville di delizia
(collana Tesori di Lombardia), Missaglia, Bellavite Editore, 2010, pp. 96, Euro 11,00.

Anche il territorio di Arcore, a pochi passi da Monza, facilmente raggiungibile da Milano, venne interessato, tra Sette e Ottocento, dal fenomeno delle ville di delizia, che non solo si segnalarono nella modestissima struttura del borgo per la loro dignità e la loro imponenza, ma finirono anche per modellare in profondità il territorio stesso, con i loro parchi e i loro giardini, spesso vastissimi.
Dopo il volume dedicato, in questa stessa collana, alla villa Borromeo D’Adda, di proprietà comunale, il presente lavoro si occupa delle altre ville del territorio arcorese: villa San Martino, villa “La Cazzola” e villa Ravizza, esempi interessanti di dimore aristocratiche sia sul piano storico e architettonico, sia su quello paesaggistico e ambientale. Di minore importanza e più isolata rispetto alle altre, infine, villa Buttafava.
Pur nella loro diversità, ognuna di queste dimore racconta una storia particolare, che è quella di una “fabbrica”, delle famiglie che l’hanno abitata e del rapporto con il territorio in cui sia le ville che le famiglie si sono insediate.


Torna ai contenuti | Torna al menu